Back

Key lime pie: un classico dalla Florida Keys

Una domanda al volo. Cosa potrei creare con uova, zucchero e lime? E se vi dicessi che ci sono anche biscotti e latte condensato? Non si tratta di una classica torta, bensì della Key Lime Pie, con un’aggiunta piuttosto particolare…la meringa! Un classico degli Stati Uniti, il cui nome deriva dai lime coltivati nella Florida Key. Agli americani piace fare gli “intrugli”, ma spesso il risultato è ottimo. Infatti in questo caso lime e latte condensato, che per la nostra cultura sarebbe un’accoppiata del tutto folle, riesce perfettamente grazie alla reazione chimica che avviene fra questi due ingredienti: il risultato è una crema densa al punto giusto.

Ogni ristorante nelle Florida Keys, e specialmente nella città di Key West, serve questa meravigliosa torta.Quasi ogni famiglia in Florida ha una ricetta per Key lime pie e tutti sostengono che è l’unica versione autentica. Gli appassionati di crostate di lime  discutono incessantemente sul modo corretto di crearne una. Graham-cracker o crosta di pasta? Meringa in cima o panna montata, o nessuno dei due? Ripieno cotto o crudo? L’unica cosa su cui concordano tutti è che in nessuna circostanza dovreste mai aggiungere colorante alimentare verde. Il ripieno di autentica torta al lime è un giallo chiaro.

Eccovi la mia ricetta, basata sulla tradizione originale che risale al 1930 ma con delle piccole modifiche.

Gli ingredienti:

300 gr Biscotti Gran Cereale. Non usate i Digestive perché una base davvero croccante che resiste anche per un paio di giorni la possono dare solo i biscotti ai cereali!

8 tuorli

6 lime

250 gr albume

200 gr burro

800 ml latte condensato

500 gr zucchero

100 ml acqua

Come prima cosa preriscaldate il forno a 180 °C, altrimenti vi ritrovate con la base del dolce pronto ma il forno ancora tiepido!

Tritate i biscotti fino a ottenere una consistenza simile a quella del pan grattato. Se non avete un mixer fate alla vecchia maniera: avvolgete i biscotti in un canovaccio e scaricate la rabbia a suon di colpi con lo schiaccia carne…o con un pentolino! Sciogliete il burro e unitelo ai biscotti. Qui, come ogni ricetta vuole, sporcatevi le mani e mescolate bene fino ad ottenere un impasto abbastanza unto. Imburrate una tortiera, mi raccomando che sia apribile, altrimenti per levare la torta rischiate di ritrovarvi con una sbriciolata! Metteteci il composto in modo uniforme, ricoprendo sia il fondo che i bordi, facendo un po’ di pressione. Il forno adesso sarà certamente a temperatura, quindi cuocete la base del dolce per circa 8/10 minuti. Poi mettetelo a raffreddare così che si solidifica per bene.

Adesso è il momento della crema. Lavate per bene i lime, dato che serve la buccia grattugiata, e mettete il succo da parte. In una ciotola sbattete i tuorli: qui serve un po’ di palestra perché non vi dovete fermare finché non diventano spumosi…e non è finita qui! Uniteci a filo il latte condensato, continuando a mescolare fino ad ottenere un composto molto soffice. Riposate un attimo il braccio dolorante e unite le zeste (buccia grattatta) e il succo dei lime. Ultimo sforzo: una mescolata energetica con le fruste e la crema sarà perfetta. Versate il tutto nella base di biscotto e infornate di nuovo. Abbassate però la temperatura a 170 °C e cuocete per 15 minuti.

Ora è il momento della meringa ( o della panna montata). Versate l’acqua in una pentola fonda e unitevi 400 gr di zucchero: mettete sul fuoco a fiamma moderata. Non perdete tempo a guardare lo zucchero che si scioglie…con tutta quell’acqua non c’è rischio che si bruci! Quindi montate gli albumi unendo a filo i restanti 100 gr di zucchero. Una volta che l’acqua e lo zucchero si sono scaldati bene (se volete essere precisi usate un termometro da cucina, che dovrà segnare 120°C), toglieteli dal fuoco. Versate il composto a filo sugli albumi, mi raccomando a filo sennò si smonta tutto, e continuate a montare. Stendete la meringa sulla torta e infornate per 3/4 minuti, fino ad ottenere un colore ben dorato. Qui non vi allontanate nemmeno per un secondo altrimenti vi ritrovate con le punte della meringa tutte bruciacchiate!

Maria Noce Forti

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup