Di Maio fa la corte al PD, Renzi incluso

Di Maio fa la corte al PD, Renzi incluso

In vista di un “contratto di governo” Luigi Di Maio ha promosso il PD da male assoluto a male necessario. L’unica condizione sine qua non era la “derenzizzazione” dei dem. Ma i raccoglitori interni al PD dei desiderata a cinque stelle, primo fra tutti Emiliano, non hanno i numeri per questa rimozione indotta dall’esterno. Allora Di Maio ha incluso anche Renzi fra gli interlocutori auspicabili, arrivando ora a proporlo, con pronta nonchalance, come elemento digeribile. Nella ricerca spasmodica di una maggioranza che sostenga la sua premiership, il leader grillino sta compiendo, per ora sul piano mediatico, un percorso intensivo di auto-revisionismo. E alla bisogna, del PD non si butta via niente. Musica per le orecchie di Orlando e ancor di più di Franceschini, i quali, puntualissimi nella loro franca dialettica con l’ex segretario Renzi, in contrapposizione allo stesso vedono nelle dichiarazioni di Di Maio uno slancio concreto di responsabilità. “Opposizione” resta per ora la linea del PD. “Riflessione”, quella personale di Franceschini e non solo.

Mauro Pasquini

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. more information

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup