Back

Facciamo chiarezza tra sostenibilità e biologico

Travolti ed affascinati come siamo dalla voglia di “Green” per il futuro della nostra vita, può capitare che confondiamo le parole sostenibilità e biologico. In realtà si tratta di due concetti differenti con applicazioni differenti. Che possono interagire tra loro. Cerchiamo di fare chiarezza.

Sostenibilità

Per quello che concerne l’ambiente e l’economia è la condizione di uno sviluppo in grado di soddisfare i bisogni della popolazione senza con questo limitare la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri.

Di sostenibilità si è universalmente parlato per la prima volta durante la prima conferenza ONU sull’ambiente nel 1972. Nel 1987, con la pubblicazione del rapporto Brundtland, è stato delineato esattamente l’obiettivo dello sviluppo sostenibile e, dopo la conferenza ONU su ambiente e sviluppo del 1992, è stato adottato come sinonimo concettuale dello sviluppo generale.

Più concretamente la sostenibilità è il complesso di tutte le attività che nel loro svolgersi tengono conto delle reali possibilità dell’ambiente, dell’uomo, della tecnologia senza spingersi a forzarne i limiti per il suo sfruttamento. Leoperazioni di attenzione nei confronti della terra e delle sue risorse possono essere attuate con dei sistemi e dei rimedi che prevedano appunto una logica di ecosostenibilità.

Si parla per esempio di ecosostenibilità per l’agricoltura, l’edilizia, il turismo.

L’ agricoltura sostenibile tiene conto del territorio, della fauna e della vegetazione presenti in quel determinato territorio, e da questo trae gli elementi per una produzione che non “stressi” il territorio o non lo riduca improduttivo.

L’edilizia sostenibile impiega nuove tecniche e nuovi materiali di costruzione che abbiano un impatto compatibile con l’ambiente nel quale sono inserite le nuove costruzioni.
Il turismo sostenibile
a sua volta cerca di utilizzare al massimo le strutture sostenibili quelle cioè che non recano danni all’ambiente e che anzi ne favoriscano il suo sviluppo e la sua crescita.

Biologico

E’ un tipo di produzione agricola e di allevamento degli animali realizzato solamente con l’utilizzo di sostanze naturali, quelle già presenti in natura per essere banalmente ancora più chiari senza ricorrere a quelle chimiche(concimi, diserbanti,insetticidi, pesticidi). E’ più buono? E’ più sano? E’ la vecchia agricoltura di una volta quella del contadino che mangiava solo cose veramente di qualità? Può darsi, il dibattito sulla questione è fortissimo, lo vedremo dopo.

Prima è il caso di notare che sul cibo bio, è stata spesso fatta una confusione notevole a danno di tutta la filiera fino al consumatore finale, utilizzando la parola “biologico” a sproposito. Ecco perché da tempo la UE ha emesso unregolamento con l’intenzione di chiarire senza dubbi quale alimento può realmente fregiarsi del titolo “bio”, stabilendo anche dei controlli severi.

E’ il Regolamento nr. 834/2007 del Consiglio Europeo:

A tutela del consumatore e a garanzia della concorrenza leale, i termini utilizzati per indicare i prodotti biologici dovrebbero essere protetti contro la loro utilizzazione su prodotti non biologici nell’intera Comunità e indipendentemente dalla lingua impiegata. (Art. 23)

La normativa comunitaria dovrebbe promuovere un concetto armonizzato di produzione biologica. (Art. 28)

Attenzione: il Regolamento non comprende in quelli “bio” alcun prodotto OGM (Organismo Geneticamente Modificato).

Chi obietta alla bontà dell’utilizzo del cibo biologico sostiene che oggi essendo cambiato l’ambiente (le piogge, l’aria, le acque ecc.ecc.) che porta con sé l’inquinamento moderno molto diverso per qualità e quantità anche solo di dieci o venti anni fa, è impossibile non ricorrere alla chimica per combattere queste disgrazie e quindi “l’agricoltura del contadino” non sarebbe accettabile perché nel cibo troveremmo tutte le schifezze che i rimedi naturali non possono combattere mentre quelli di laboratorio sì. Non è questa la sede per stabilire il torto o la ragione di queste posizioni anche perché come spesso accade probabilmente la verità è nel mezzo cioè in un utilizzo equilibrato dei vecchi e nuovi sistemi di produzione e protezione.

Eduardo Lubrano

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup