Chi è Frans Timmermans

Chi è Frans Timmermans

Matteo Renzi ha proposto il laburista olandese Frans Timmermans, attuale vice Presidente della Commissione europea, come prossimo candidato alla Presidenza, con l’appoggio di una coalizione che vada da Macron a Tsipras.

Europeista granitico e acerrimo avversario del populismo, Frans Timmermans è tuttavia il primo a mettere in guardia dai rischi di un acritico euroentusiasmo che egli ritiene un ostacolo all’integrazione europea, quasi un elemento complementare all’antieuropeismo militante dell’estrema destra populista capeggiata da Orban.

Secondo Timmermans l’Europa va profondamente ripensata e riformata, prima che diventi realtà lo spettro della dissoluzione delle istituzioni europee. E questo devono farlo i paesi europei in un contesto comunitario, perché, egli sostiene, “non ci sono soluzioni nazionali”.

Olandese di Maastricht, classe 1961, Frans Timmermans ha passato gran parte della sua infanzia all’estero, al seguito del padre, un importante diplomatico.

In carriera ricopre numerosi incarichi tra cui quello di consigliere personale dell’Alto Commissario per le minoranze nazionali dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa. Poi il passaggio alla politica. Nel 1998 viene eletto al parlamento olandese e nominato portavoce per gli affari europei del partito laburista. All’attività politica associa quella di editorialista. In questo periodo produce un enorme numero di scritti in cui promuove strenuamente l’integrazione europea.

Nel 2002 diventa membro della Convenzione europea, l’organo “straordinario e temporaneo” dell’Unione che ha portato alla Costituzione europea.

Umanamente devastato dal “no” di Francia e Paesi Bassi alla Costituzione europea, nel referendum del 2005, Timmermans sfiora l’idea di abbandonare tutto. Ma trova la forza di reagire ed elabora una visione più pragmatica dell’Europa Unita. “Mesi dopo il referendum ho scoperto che non c’era nulla di sbagliato negli elettori, ma nell’Europa”, avrà modo di dire in seguito.

Nel 2007 i laburisti olandesi entrano nel governo di coalizione con il partito conservatore del primo ministro Jan-Peter Balkenende. Timmermans diventa vice ministro degli affari esteri, responsabile per gli affari europei.

Da sempre critico verso un eccessivo spostamento a sinistra del partito laburista, viene nominato Ministro degli esteri 2012; incarico che manterrà fino al 2014 quando diventa Primo Vicepresidente della Commissione europea e Commissario europeo per la migliore legislazione, le relazioni interistituzionali, lo stato di diritto e la carta dei diritti fondamentali.

Oltre che per la sua azione di caparbio costruttore dell’Europa unita, si è distinto a livello internazionale per la brillante gestione della crisi diplomatica tra Russia e Olanda dopo l’abbattimento nei cieli dell’Ucraina dell’aereo della Malaysia Airlines 17, in cui morirono tutti i 283 passeggeri e i 15 membri dell’equipaggio.

Più volte ha rivolto un pensiero particolare, ultimamente assai preoccupato, a quella che lui chiama la “mia Italia”, affermando di non riuscire a immaginare un’Europa senza il nostro Paese.

Red

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. more information

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup