Categoria: Mondo

Home News Mondo
Food in the nude, la nuova frontiera
Articolo

Food in the nude, la nuova frontiera

Si chiama Food in the nude (cibo al nudo) la nuova frontiera del consumo alimentare. Ma a dispetto della futuristica terminologia inglese, si tratta di un ritorno al passato, un ritorno virtuoso. Nel mondo, diversi colossi della grande distribuzione hanno attuato un’inversione di tendenza riducendo l’utilizzo di imballaggi e incrementando la quantità di prodotti freschi...

La Cina in Africa
Articolo

La Cina in Africa

La Cina si attesta oggi tra i primi quattro partner mondiali dell’Africa nel commercio, nel volume e nel tasso di crescita degli investimenti, nel finanziamento delle infrastrutture e in quello degli aiuti. Nessun’altra nazione è presente, a questi livelli, in tutti i settori sovra citati. Nel complesso, questo rende il gigante asiatico il partner più...

Un esercito schierato sorregge Maduro
Articolo

Un esercito schierato sorregge Maduro

Subito dopo che  alcuni paesi europei e nordamericani hanno riconosciuto Guaidò come presidente ad interim del Venezuela, su Twitter è apparso il post di un militare :” Sono un altro soldato della nostra onorevole armata venezuelana. Sono disposto a dare la mia vita, se necessario, per difendere la nostra sacra patria “. Nel video che...

Quote rosa: Italia in ritardo
Articolo

Quote rosa: Italia in ritardo

Quote rosa.Uno studio commissionato dall’American Express rileva che nel mondo il numero di imprese possedute da donne è aumentato del 58%, e che le imprese dove la proprietà femminile è di almeno il 51% hanno tassi di crescita maggiori rispetto al totale. Ma non è tutto. L’occupazione totale da parte delle imprese a conduzione femminile...

Venezuela: Mattarella salva la faccia all’Italia
Articolo

Venezuela: Mattarella salva la faccia all’Italia

Mattarella salva la faccia all’Italia, ricordando come non sia accettabile l’equidistanza tra dittatura e democrazia che il governo gialloverde sta esprimendo in questi giorni sulla vicenda Venezuela. Brandendo l’alibi della non ingerenza, il M5S sceglie di non scegliere fra il dittatore Nicolas Maduro, al potere grazie alla violenza e a elezioni manipolate, e Juan Guaidò,...

Venti di guerra (fredda)
Articolo

Venti di guerra (fredda)

Lo scorso 20 ottobre Trump ha dichiarato che gli USA usciranno dal Trattato sulle armi nucleari a medio raggio (INF, intermediate-range nuclear forces). Ora Mosca ha annunciato che farà la stessa scelta. In questo modo viene archiviato un accordo bilaterale USA-URSS che nella seconda metà degli anni Ottanta ha traghettato il mondo fuori dalla Guerra...

Recessione e suoi effetti. Spiegato semplice
Articolo

Recessione e suoi effetti. Spiegato semplice

Per la prima volta dal 2014, l’Italia è entrata in recessione. Cosa significa? Quali sono gli effetti concreti nella vita di tutti i giorni? Vediamo di capirci qualcosa. Quando si registra una dato negativo del PIL per due trimestri consecutivi, si entra in recessione tecnica. L’ISTAT ha certificato un Pil negativo del -0,2% per il...

Chi è fuggito dal Venezuela ? Ecco i nomi
Articolo

Chi è fuggito dal Venezuela ? Ecco i nomi

Ci siamo occupati diverse volte delle questioni riguardanti il Venezuela: l’anno scorso per la montante ondata migratoria che a detta degli esperti stava prendendo i connotati di un esodo di proporzioni mai viste a causa della crisi economica nella quale versava e versa il paese del Centro America. Poi negli scorsi giorni per la vicenda Guaidò-Maduro...

Apartheid: 29 anni fa, l’inizio della fine
Articolo

Apartheid: 29 anni fa, l’inizio della fine

Il 2 febbraio 1990 il Primo ministro e capo di Stato sudafricano, Frederick Willem de Klerk (in foto insieme a Mandela), annuncia, nello stupore generale, l’intenzione del governo di porre fine all’apartheid e di avviare un processo di transizione istituzionale verso la democrazia, irrompendo così da protagonista nello scenario globale di fine secolo. Gli occhi...

Maduro perde pezzi e si improvvisa dialogante
Articolo

Maduro perde pezzi e si improvvisa dialogante

Maduro inizia a cedere, forse.  Apre al dialogo e offre elezioni politiche anticipate, ma non quelle presidenziali. Anzi, ci tiene a precisare che “se gli imperialisti vogliono nuove elezioni presidenziali aspettino il 2025”. Insomma, cede ma non molla. Dopo che il governo ha ordinato il divieto di espatrio e la confisca dei beni per il leader dell’opposizione...

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. more information

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup