Amantea: terra di conquista e sapori

Amantea: terra di conquista e sapori

La costa tirrenica della Calabria è puntellata da piccoli comuni, ricchi di storia e tradizioni, che esplodono di vitalità soprattutto nella stagione estiva. Tra essi, vi è Amantea, località balneare situata tra Lamezia Terme e Paola, la città di San Francesco d’Assisi. Il luogo in cui sorge Amantea era chiamato dagli Arabi della dinastia Aghlabita “Al Mantiah”, cioè “la rocca”. Si trattava sicuramente di un insediamento bizantino sorto dopo l’occupazione dei primi abitanti, giunti qui a seguito della caduta dell’Impero Romano. Questi dovettero dotarsi praticamente da subito di una fortezza, che ancora adesso si ammira nella parte alta della città, per proteggersi contro la discesa dei popoli centroeuropei nella penisola. I bizantini si scontrarono con i Longobardi, riuscendo a difendere con successo la cittadina, che divenne negli anni a venire sede di vescovato di rito orientale. Amantea oggi è ancora oggi divisa in due parti: quella alta, che ospita il centro storico, l’antico nucleo cittadino sorto ai piedi del castello adagiato su un colle roccioso, e quella bassa, che si estende sulla costa. Solo i Normanni posero fine alla dominazione dei popoli d’Oriente in questa area. Ma fu l’Ottocento il secolo di massima vitalità della piccola cittadina calabra, che mise in piedi una strenua resistenza contro i francesi, che però alla fine riuscirono a domarla. Furono loro a distruggere le mura di cinta e il castello: per Amantea cominciò un periodo di forte decadenza.

Di questo passato così turbolento, oggi si può ammirare il Castello, che domina l’intero abitato, costruito intorno al IX secolo, nell’epoca in cui fu riconquistata dall’emiro AbuI-Qasim Ali, che regnava sulla Sicilia, prima dell’arrivo dei Normanni. Furono poi loro, intorno all’anno 1000, a consegnare alla costruzione uno stile medievaleggiante. Con gli Svevi poi, il castello fu arricchito anche dalla cinta muraria e di quella fase oggi ancora è possibile ammirare la torre del Mastio. Poco distante da questo maniero, c’è la Chiesa di San Francesco d’Assisi, che un tempo era un convento, fondato nel 1216 da alcuni compagni del Santo. Dell’edificio si può ancora ammirare, oltre a vari ruderi, l’abside ottagonale della chiesa. Nei pressi dell’edificio è poi possibile visitare alcune grotte, utilizzate un tempo come dimore degli eremiti.

Lasciata la parte alta della città, quella bassa si presenta con colori e temperature caldi e avvolgenti. La scogliera di Coreca, un promontorio usato come porto, abitato in passato da coloni corinzi, circonda tutto il paese. Le acque cristalline raggiungono il massimo della lucentezza in prossimità del Parco Marino Regionale “Scogli di Isca”, situato tra Amantea e Belmonte Calabro, un’area marina protetta, abitata da tantissime specie animali. Questa area è citata anche nell’Odissea di Omero come “faro del Mediterraneo” e con il vulcano Stromboli, che si trova proprio alle sue spalle, è uno dei luoghi più belli della Calabria. Pochi anni fa è stato inaugurato anche il porto turistico di Campora San Giovanni, punto di partenza per i traghetti verso le isole Eolie.

Ad Amantea le bellezze non riempiono solo gli occhi, ma anche la pancia. La città è famosa per la pasta ccu alici e sardi o per la rosamarina fatta a pitticelle, ossia le frittelle fatte con piccoli pescetti, condite da peperoncino sotto sale, secondo una ricetta tramandata dai pescatori più anziani. Inoltre la cittadina calabra è famosa anche per il Buccunotto, un dolce a forma di barchetta ripieno di cioccolata e spezie, a cui si aggiungono i fichi secchi al cioccolato, altro prodotto tipico di questa zona.

Maria Panariello

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. more information

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup