I dubbi del Quirinale

I dubbi del Quirinale

Il decreto sicurezza è in queste ore al vaglio del Quirinale. Fra i tanti aspetti controversi di metodo e di merito, tre in particolare sembrano i nodi principali, sui quali al momento resta sostanzialmente inalterata la distanza tra Palazzo Chigi e Colle. Uno riguarda la costituzionalità della revoca dello status di rifugiato a chi viene denunciato per reati di violenza sessuale e spaccio di droga. Un altro concerne la costituzionalità della norma che prevede la revoca della cittadinanza per reati di terrorismo. Infine, il mancato rispetto dei trattati internazionali che conseguirebbe alla forte restrizione della concessione dell’asilo per motivo umanitari.

Tutti e tre gli aspetti sono stati oggetto di un lavoro di revisione da parte del governo, come prima risposta ai dubbi espressi da Mattarella. Dubbi che però permangono, nonostante l’ottimismo ostentato da Conte e Salvini in conferenza stampa e dal Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede.

Sulla revoca del permesso di soggiorno e della cittadinanza lo scoglio da superare per il governo è nientemeno che la Costituzione. La presunzione di innocenza fino al terzo grado di giudizio impedirebbe di revocare il permesso di soggiorno ai condannati in primo grado. Mentre l’inviolabilità del diritto alla cittadinanza (una volta riconosciuta) in sé ne impedisce la revoca. Oltre al fatto che si tratterebbe di una revoca che colpirebbe solo una parte di cittadini, secondo un criterio basato sull’etnia d’origine. Ciò costituirebbe una violazione dell’articolo 3 dei principi fondamentali della Costituzione.

Nel caso della concessione della protezione umanitaria vi sarebbe invece un eccessivo divario fra la casistica ammessa dal decreto Salvini e quella molto più ampia prevista dai trattati internazionali. I permessi di soggiorno per motivi umanitari, abrogati dal decreto, verrebbero infatti sostituiti da permessi rilasciati nei soli casi di merito civile, necessità di cure mediche e calamità naturale dei paesi d’origine.

 Red

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. more information

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup